Rosita Solarino Psicologa e Mediatrice - Ragusa

Qual è il mio approccio?

Rosita Solarino Psicologa | Ragusa - Modica

In letteratura psicologica esistono tantissimi approcci che si possono inglobare all’interno di diversi paradigmi scientifici, come il paradigma meccanicistico (per cui ad ogni effetto corrisponde una causa) e i paradigmi relativistici (per cui la realtà cambia a secondo del punto di vista).
L'approccio che utilizzo si inserisce all’interno del paradigmi interazionistici per cui il tema dell'incertezza assume una valenza centrale, in quanto è   l'elemento costituente dell'interazione e della costruzione della realtà fra i membri della nostra specie.


La realtà non è mai definita a priori, né statica. La realtà si costruisce in divenire, nel fluire. Ergo, il senso che attribuiamo alla nostra realtà, alla nostra vita, può cambiare  se cambiamo le lenti con cui guardiamo il mondo che ci circonda. Secondo tali presupposti epistemologici, il senso della realtà non si può scientificamente definire all’interno di categorie statiche e circoscritte da determinate caratteristiche, né si può delimitare attraverso l’utilizzo di etichette diagnostiche.
All’interno dei paradigmi interazionistici si inserisce la Scienza Dialogica che, appunto, studia le interazioni umane mettendo l’incertezza al centro della ricerca scientifica per poterla conoscere e gestire. Questi studi recenti ci consentono di conoscere come accadono gli eventi, come si interagisce, come si configura il senso della realtà. Ciò ci permette di poter anticipare le implicazioni delle scelte e delle azioni delle persone e di lavorare sui problemi individuali e sociali, destrutturando le loro fondamenta, verso obiettivi di cambiamento e promozione della salute individuale e comunitaria.
La Dialogica, inoltre, si focalizza su come gli esseri umani, utilizzando il  linguaggio (parlato e non), interagiscono tra loro e  costruiscono il senso delle realtà a partire da quest’interazione.

La nostra società, definita “liquida” da Bauman, è in continuo cambiamento: l'esperienza individuale e le relazioni sociali - un tempo segnate da caratteristiche e strutture solide, stabili e certe - si presentano, adesso, come modificabili rapidamente, in modo vacillante e incerto, fluido e volatile. Si pensi ai cambiamenti tecnologici (computer, smartphone, piattaforme on line, applicazioni), industriali, ambientali, economici e sociali (lavorativi, scolastici, familiari, relazionali). Le regole che vigono in ambienti interattivi, come la scuola e la famiglia, non sono più rigide e fisse. Le sfumature che formano il mondo che ci circonda sono numerosissime e mutevoli. Oggi, da un momento all’altro, la vita cambia parzialmente o totalmente.

Un approccio scientifico teorico che genera conoscenza su come, posta l’incertezza come fondamento, si configura la nostra realtà psicologica. Un approccio che consente di gestire efficacemente le criticità e i problemi che l’incertezza porta con sè per poter accelerare il processo di cambiamento verso una nuova e migliore realtà.

Qual è la metodologia?

La metodologia, che fa riferimento a presupposti epistemologici interazionistici, si chiama M.A.D.I.T. Essa rappresenta l’insieme delle linee guida per la progettazione sia di progetti di ricerca sia di interventi operativi, a prescindere da uno specifico campo di applicazione (la promozione della salute, coesione della comunità, mediazione, ecc.). M.A.D.I.T. è una metodologia applicabile a molteplici aree di ricerca e intervento: disagio giovanile, violenza, problematiche individuali, di coppia, la salute della comunità, la violenza, il conflitto o le controversie civili o penali.

Secondo il metodo, i CINQUE PASSAGGI GENERALI, ordinati in una gerarchia specifica, sono:

1

Premessa

2

Definizione dell’obiettivo
in riferimento al piano epistemologico adeguato all’oggetto di intervento

Metodologia M.A.D.I.T. | schema
3

Delineazione di strategie
coerenti al perseguimento dell’obiettivo definito

4

Utilizzo di strumenti
idonei

5

Pianificazione delle
azioni da attuare

Powered by BreezingForms

Rosita Solarino - Psicologa e Mediatrice: Via Cavallotti, 35 Ispica (RG) 97014 | Si riceve solo su appuntamento